Freddo, tanto freddo.
Cos’altro pensi di provare al funerale di un quattordicenne?

Rabbia, tanta rabbia per un gesto disperato ma anche incredibilmente egoista.
Dolore per chi rimane con un vuoto incomprensibile.

Tutto ciò ma soprattutto tanto freddo.

Che tu possa conservare tutta la tua forza, tu che ne hai tanta, e usarla per aiutare tutti a riprendere a vivere e a non cedere all’angoscia, per sostenere chi ti sta vicino, per continuare ad essere un riferimento per chi ne ha ancora più bisogno.