Category: Cose di cuccioli

La teoria e la pratica

Dicono i sacri testi

“Il cane va portato a spasso più volte al giorno. Camminare con il cane fortifica il legame, scarica le energie e rafforza la muscolatura.”

In questa gelida primavera ogni volta che porto fuori la canina si svolge questo muto dialogo:

C: ‘Sei sicura che sia necessario uscire? Si stava così bene in casa…’
M: “Certo che devi uscire! Non vorrai continuare a farla sui giornali per terra…?”
C: ‘mboh…io non ho niente contro i giornali….’
C: ‘e il guinzaglio??? Non vorrai davvero portarmi fuori dal giardino e lontano dalla casa e soprattutto dalla ciotola???’
M: “Sì, forza! Un’uscitina piccola piccola…tanto lo sai che ti riempio di croccantini per farti procedere…”
C: ‘E sia. Assicurati di avere la tasca piena. Quelli buoni eh, mi raccomando!”

Insomma, la canina con questo clima poco piacevole fa ampiamente capire che stare in casa sdraiata sulla coperta di lana è molto più piacevole che andare in giardino, o peggio ancora, fuori dal giardino a fare strane passeggiate…

La canina

NalaferoceBisogna che parliamo meglio della canina, non abbiamo nemmeno fatto le presentazioni ufficiali…

Il nome ufficiale della canina è Nala, siccome è una canina di razza ha anche un cognome: Dellangiolina.

La razza della canina è sempre un argomento molto divertente, è stata scambiata per un terranova, un labrador nero e un pastore belga. Nulla di tutto ciò, la canina è un hovawart.

E ora dite pure tutti in coro (e con sguardo perplesso): “Un hovache???” che è esattamente la reazione a cui siamo abituati.

Hovawart, una razza tedesca, piuttosto poco diffusa. Se vi incuriosisce, a parte google e wikipedia, le informazioni migliori le trovate qui.

I genitori di Nala sono due cani bellissimi, abbiamo conosciuto anche la nonna paterna che alla splendida età di 13 anni viene ancora ad esigere la sua dose di coccole dando delle buffe nasate sul braccio. Il papà di Nala è un cagnone nero pluripremiato, non più giovanissimo e molto imponente. Nala ci è piaciuta da subito perché ce lo ricorda tantissimo.

Stiamo cominciando questa nuova avventura con tutto il supporto degli allevatori di Nala, due persone splendide e molto disponibili. In più andiamo a “scuola”, tutti i sabati tutta la famiglia va al corso cuccioli, facciamo anche i compiti, sì. 😀

Scoperte

Non avendo mai avuto o vissuto per più tempo con un cane, io non lo sapevo che a volte dormono con gli occhi aperti.

La guardavo i primi giorni, accucciata sotto la mia sedia e mi dicevo: ‘ma povera canina, non riesci proprio a rilassarti…’. Poi l’ho detto al marito, che siccome passava le vacanze estive da sua zia con un sacco di animali intorno è ‘l’esperto di casa’.

Mi ha spiegato questa cosa del sonno dei cani. Oh, un po’ alla volta le imparerò anche io, no?

Intanto la canina e io ci vogliamo un sacco bene, io sono quella che le prepara il cibo, lei è quella che mi aiuta nei lavori di casa. Mi difende dalle scope che vogliono aggredirmi, sorveglia seduta e con sguardo attento il lavaggio dei piatti e mi spiega come allacciare le scarpe. E quando andiamo ad esplorare il mondo fuori e qualcosa la perplime si accuccia sui miei piedi e osserva.

E’ bellissima.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén